home page      chi siamo      attività     dove siamo      calendario gare       campi di gara      risultati e classifiche      news    album  

 

 

 

 

COSTITUZIONE ASSOCIAZIONE

REPUBBLICA ITALIANA

L’anno millenovecentonovantuno, il giorno ventiquattro del mese di febbraio.

SI COSTITUISCONO

·        RICCARDI STEFANO nato a Terranova di Pollino il 26.12.1969 ed ivi domiciliato alla via c.da Malfida, ( C. F. RCCSFN69T26L126M).

·        RICCARDI LEONARDO nato a San Paolo Albanese il 14.01.1957 e domiciliato in Terranova di Pollino alla via Destre delle Donne, (C. F. RCCLRD57A14B906B);

·        LUFRANO ANTONIO nato a Terranova di Pollino il 09.06.1968 ed ivi domiciliato alla via Malafida, ( C. F. LFRNTN68H09L126Q).

·        TUFARO LEONARDO nato a Terranova di Pollino il 19.07.1954 ed ivi domiciliato alla via Convento, TFRLRD54L19L126Q.

·        VITA ANTONIO nato a Terranova di Pollino il 22.03.1967 ed ivi domiciliato alla via Mentana, 3, VTINTN67C22L126U.

·        LANZA DOMENICO nato a Terranova di Pollino il 29.06.1966 ed ivi domiciliato alla via c.da Casa del Conte, LNZDNC66H29L126Y.

·        TUFARO VINCENZO SALVATORE nato a Potenza il 07.05.1964 e domiciliato in Terranova di Pollino alla via c.da Lavine, (TFRVCN64E07G942R).

TUTTI CITTADINI ITALIANI

I predetti costituiscono la seguente associazione:

Articolo 1) – è tra essi costituita una libera associazione denominata “Società Pesca Sportiva Sarmento-Pollino”, con sede a Terranova di Pollino (Potenza) via Marsala n. 21.

Articolo 2) – l’Associazione, non ha nessun fine di lucro ed è regolata dal presente atto e dallo statuto – composto di numero ventotto articoli – che, approvato dai comparenti e firmato dagli stessi, si allega al presente atto sotto la lettera “A”, per formarne parte integrante e sostanziale  gli scopi dell’Associazione sono quelli indicati nell’articolo 6 dell’allegato Statuto.

Articolo 3) – Il Consiglio Direttivo viene, all’unanimità, così nominato:

 

-         RICCARDI STEFANO,            Presidente;

-         LANZA DOMENICO,          Vice Presidente;

-         VITA ANTONIO,                     Segretario;

-         RICCARDI LEONARDO,   Direttore Tecnico;

-         TUFARO LEONARDO,           Consigliere;

-         LUFRANO ANTONIO,            Consigliere;

-         TUFARO VINCENZO,             Consigliere.

 

 

 

Il Consiglio Direttivo viene nominato per un triennio.

 

Articolo 4) – Il patrimonio dell’Associazione è costituito dai beni mobili, immobili, dai proventi delle manifestazioni indette dall’Associazione e dai proventi delle prestazioni degli eventuali Istruttori di Pesca sotto forma di rimborso spese, dalle eventuali convenzioni e dai contributi provenienti dagli Enti, dai privati e dagli stessi associati.

Articolo 5) – Il Presidente rappresenta l’Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio, ha la firma sociale ed è autorizzato a compiere tutte le pratiche necessarie per l’eventuale riconoscimento dell’associazione presso le competenti Autorità e ad apportare all’allegato Statuto tutte le modifiche, soppressioni ed aggiunte che venissero richieste dalle competenti Autorità.

 

Terranova di Pollino lì 24.02.1991

 

 

 

 

S.P.S. SARMENTO-POLLINO

 

 

 

TERRANOVA DI POLLINO

        Via Marsala, 21                                                Terranova di Pollino lì 24/02/1991

 

 

S T A T U T O           S O C I A L E

 

 

TITOLO I°

DENOMINAZIONE SEDE E DURATA

 

Articolo 1) – Assume la Presidenza dell’Assemblea il sig. Riccardi Leonardo, all’unanimità dei soci presenti, viene fondata la SOCIETA’ PESCA SPORTIVA “SARMENTO-POLLINO”.

Articolo 2) –  L’Associazione ha sede legale in Terranova di Pollino (PZ), via Marsala n. 21.

Articolo 3) – La durata dell’Associazione è stabilita dalla data di costituzione fino al 31 Dicembre 2041, ma può essere prorogata o sciolta con delibera dell’assemblea degli associati.  Esso può rimanere in atto affinché ne rimanessero a far parte la metà più uno degli iscritti.

TITOLO II°

 

Articolo 4) – la S.P.S. Sarmento-Pollino viene fondata da un gruppo di pescatori sportivi di Basilicata, che si impegnano a rispettare e a far rispettare tutti gli articoli del presente statuto.

Articolo 5) - La S.P.S. Sarmento-Pollino è un organismo autonomo, apolitico e apartitico, senza nessun fine di lucro.

Articolo 6) – L’Associazione, si impegna a tutelare ed ad incrementare il sano sport della pesca, il patrimonio ittico e ambientale nonché a rispettare le leggi che regolamentano l’esercizio della pesca. Essa cura principalmente l’educazione e la preparazione tecnica dei pescasportivi, organizza gare nazionali, regionali, provinciali, nonché mostre ed altre pubbliche manifestazioni atte a propagandare lo sport della pesca. Inoltre si impegna a, collaborare con Scuole, Enti ed Istituti vari che si interessano di promozione e salvaguardia dell’Ambiente.

Articolo 7) – Collabora con altre Associazioni che si interessano di Pesca Sportiva.

 

TITOLO III°

DEGLI ASSOCIATI

 

Articolo 8) – La base organizzativa dell’Associazione è costituita da tutti i soci. Per socio del circolo si intende colui che sia in possesso della Tessera associativa. La Tessera Associativa si ottiene per domanda scritta. La domanda può essere respinta, a giudizio insindacabile dal Consiglio Direttivo, qualora il richiedente non risulti di buona condotta morale e sportiva.

Articolo 9) – Il socio tesserato al circolo è obbligato al rispetto del presente Statuto. I soci hanno il diritto di essere eletti, gratuitamente, o di eleggere nelle cariche sociali, i componenti del Consiglio Direttivo hanno il dovere di versare annualmente la quota del tesseramento sociale, altrimenti la loro carica decade automaticamente.

Articolo 10) La qualifica di associato si perde per:

-         mancato pagamento quota associativa;

-         inosservanza delle disposizioni dello Statuto, del regolamento interno e delle deliberazioni adottate dal Consiglio Direttivo;

-         danno morale e materiale all’associazione;

-         incitamento a dissidi e disordini;

-         partecipazione, senza l’autorizzazione del Consiglio Direttivo, ad altri gruppi che svolgono attività in concorrenza o contrasti con quelle dell’Associazione;

Gli associati receduti, dimissionari, decaduti, espulsi o deceduti, o chi per essi, hanno l’obbligo della restituzione di tutto il materiale in loro possesso di proprietà dell’Associazione.

 

TITOLO IV°

ORGANI SOCIALI

 

Articolo 11) – I soci, a partire dalla seconda legislatura, per essere eletti a far parte del Consiglio Direttivo devono obbligatoriamente essere stati tesserati con la società da almeno tre anni consecutivi, e per essere eletti nella carica di Presidente devono essere in possesso della tessera da almeno sei anni consecutivi.

Articolo 12) – Il socio, che espleta attività o manifestazioni, a scopo di lucro, è punito con l’espulsione dal circolo e non ne potrà anche successivamente farne parte.

Articolo 13) – Le attività mobiliari ed immobiliari costituiscono il patrimonio del circolo. L’uso dei beni patrimoniali è destinato al conseguimento degli scopi per cui essi vennero acquisiti, e non potrà esserne variata la destinazione.

Articolo 14) – L’anno finanziario, quindi l’approvazione del bilancio dell’Associazione, in Assemblea dei Soci, coincide con l’anno solare, l’eventuale avanzo, dopo aver ammortizzato le spese effettuate nel corso dell’anno solare, è curato in un fondo cassa per far fronte agli imprevisti, sarà utilizzato per l’incremento ed il miglioramento tecnico amministrativo patrimoniale dell’Associazione .

Articolo 15) – L’assemblea dei soci, (A.S.) è l’organo supremo del circolo. Il Consiglio Direttivo (C.D.) ed il collegio revisori dei conti, (C.R.C.) amministra il circolo. Essi sono composti, non meno di sette componenti per il C.D., e non meno di tre componenti il C.R.C. eletti dall’Assemblea dei soci.

Articolo 16) – Il C.D. è così formato : Presidente, Vice Presidente, Segretario, Direttore Tecnico e tre consiglieri. Il C.R.C. è formato dal Presidente e due revisori.

Articolo 17) – Il C.R.C. fa parte del C.D. ma non hanno nelle riunioni del C.D. i suoi componenti diritto al voto.

 

 

TITOLO V°

AMMINISTRAZIONE

 

Articolo 18) – Il C.D. può dare incarichi ai consiglieri per formare commissioni di lavoro. In caso di deliberazioni a parità di voti, il voto del Presidente sarà deliberante.

In caso di assenza o di impedimento del Presidente le funzioni saranno assunte dal Vice Presidente.

Il C.D. decade qualora fossero contemporaneamente dimissionari almeno quattro consiglieri, indipendentemente dalle cariche sociali che ricoprono.

Articolo 19) – Le deliberazioni del C.D. vengono presi a maggioranza assoluta. Copia delle delibere saranno affisse nella sede sociale, e comunque a disposizione dei soci.

Articolo 20) – Il C.D. viene convocato ogni volta che si ravvisi la necessità, su richiesta del Presidente oppure su richiesta controfirmata da almeno quattro consiglieri in carica.

Articolo  21) – Tutte le cariche sociali previste dal presente Statuto avranno la durata di anni tre.

Articolo 22) – Tutti i soci partecipano all’Assemblea Ordinaria, che si terrà non oltre la prima decade di febbraio di ogni anno. In essa hanno diritto al voto i soci che siano in possesso della tessera sociale relativa all’esercizio dell’anno precedente.

Articolo 23) – L’assemblea Straordinaria è convocata quando la metà più uno dei soci lo ritenga necessario. La convocazione va fatta almeno sette giorni prima con qualsiasi mezzo idoneo. Essa è valida quando siano presenti la metà più uno dei soci in prima convocazione, qualunque sia il numero dei soci, in seconda convocazione.

Articolo 24) – Il Consiglio Direttivo, ha la rappresentanza legale nella persona del Presidente, il quale ha i seguenti compiti:

a)     Amministra il patrimonio sociale;

b)    Compila i bilanci consuntivi e preventivi da sottoporre all’approvazione dei soci nell’Assemblea straordinaria;

c)     Promuove ed organizza attività sportive nel settore agonistico;

d)    Far conoscere e rispettare a tutti i soci il presente Statuto.

Articolo 25) – Il C.R.C. oltre a quanto precedentemente fissato, dovrà controllare e controfirmare i registri contabili e relazionare il rendiconto trimestrale nelle riunioni del C.D. e sottoporli all’approvazione dei soci nell’assemblea ordinaria.

Articolo 26) – Le elezioni dei componenti del C.D. e del C.R.C. saranno effettuate gratuitamente secondo le decisioni espresse dall’A.O. oppure dall’A.S.

Articolo 27) – Le proposte di modifica al presente Statuto possono essere avanzate o rettificate solo dall’A.S.

Lo statuto, nonché le modifiche successive entrano in vigore immediatamente dopo l’approvazione dell’A.S.

Articolo 28) – Il presente Statuto entra in vigore dalla data 24/02/1991, viene custodito agli atti del circolo. Tutto quanto, non chiaramente espresso nel presente Statuto, valgono le disposizioni di legge applicabili in materia.

Viene eletto all’unanimità dei soci presenti Presidente pro-tempore il sig. Riccardi Stefano, lo stesso, accetta la carica e si impegna ad osservare e a far osservare il presente Statuto.

 

 

 

 

Terranova di Pollino lì 24.02.1991

 

 

 

  Il Presidente dell’Assemblea                          Il Presidente della S.P.S Sarmento-Pollino

   Sig. RICCARDI LEONARDO                                     Sig.  RICCARDI STEFANO

 

         

 

Registrato presso Agenzia delle Entrate di Chiaromonte